A Natale, dopo 25 anni dalla prima volta, ‘Per amore del mio popolo’ sarà nuovamente distribuito. ‘Per amore del mio popolo’ è il documento che nel 1991 don Giuseppe Diana, ucciso dalla camorra il 19 marzo del 1994, firmò e distribuì con tutti i sacerdoti della Forania di Casal di Principe.

L’iniziativa è del Comitato don Peppe Diana, della Diocesi di Aversa, delle associazioni Libera e Agesci che insieme hanno deciso di riproporlo, per avviare una analisi su cosa è stato e cosa c’è da fare.

Gli anni Novanta erano gli anni della guerra di camorra che ha portato morti innocenti, territori deturpati ed economia violentata. Dopo 25 anni, la rilettura di quello stesso documento appare, in taluni passaggi e per certi versi, essere ancora molto attuale. Il documento scaricabile da internet, sarà distribuito ovunque dai tanti giovani, volontari, cittadini comuni e non, che vogliono riflettere sui nostri tempi, continuando a rispondere all’invito di “risalire sui tetti e riannunciare parole di vita”.

Il Comitato don Peppe Diana, sulla sua pagina facebook, sul sito o all’indirizzo mail, raccoglierà poi tutte le testimonianze, una foto, commento che saranno inviati da ogni parte di Italia, tracciando il cammino di un popolo che non vuole piegarsi alla rassegnazione.

Il 17 dicembre alle ore 11,30, presso il Salone della Curia Vescovile (Aversa, Via Santa Maria a Piazza, 49), in occasione dei consueti saluti del vescovo di Aversa, S. E. Mons. Angelo Spinillo, agli operatori del mondo dell’informazione e della comunicazione per vivere insieme un momento di dialogo sull’anno che sta per volgere al termine e per scambiarsi gli auguri di un Santo Natale, saranno resi noti tutti i dettagli dell’iniziativa. Il presente vale anche come invito.